Archivio

DOMENICA 3 MARZO – TRIESTE, STORIA E NATURA


In collaborazione con agenzia di viaggi

Programma uscita

La giornata inizierà con la visita alla Risiera di San Sabba, nota per essere l’unico campo di concentramento e di sterminio nazista presente in Italia.

Appena scesi dalla corriera ci ritroveremo davanti al suo opprimente e freddo ingresso. Un corridoio lungo e stretto, pareti di cemento alte forse venti metri che offrono un attimo di sollievo solo se si porta lo sguardo in alto, verso il cielo.

Agli inizi del Novecento da qui partivano verso il Mediterraneo migliaia di sacchi di riso lavorato e pronto per essere cucinato ma poi, dal settembre del 1943, l’edificio cambia uso diventando testimone di una delle più buie pagine della storia. Una storia crudele, non troppo lontana da noi, che ancora oggi si può percepire tra quelle grigie mura.

Al termine della visita, ci sposteremo presso la città di Trieste, dove faremo la sosta per il pranzo, che sarà libero. Successivamente, una guida turistica locale ci accompagnerà alla scoperta di questa meravigliosa città, considerata la più cosmopolita d’Italia.

Tra le sue vie si respira il glorioso passato asburgico e negli incroci di lingue, popoli e religioni che ancora la caratterizzano, si intuisce la sua anima mitteleuropea e al contempo mediterranea.

Cuore della città è la più bella e la più simbolica delle sue piazze, oggi dedicata all’Unità d’Italia. I palazzi che vi si affacciano sono una sintesi perfetta della storia di Trieste. Il lato più spettacolare della piazza è però quello rivolto al mare, su cui si allunga per oltre duecento metri il Molo Audace. Da qui, lo sguardo va oltre piazza Unità e si apre su palazzi monumentali, sulla chiesa greco-ortodossa di San Nicolò e sul Canal Grande, centro di quello che fu il borgo voluto da Maria Teresa d’Austria e che, con le sue chiese, testimonia la felice convivenza di religioni diverse.

Finiremo la giornata con una visita alla vicina foiba di Basovizza, un pozzo minerario in disuso che nel maggio 1945 fu teatro di esecuzioni di civili e militari italiani, arrestati dalle truppe jugoslave d’occupazione. Dal 1992 è stata dichiarata Monumento Nazionale.

Da qui partiremo poi per una semplice passeggiata (4 km complessivi) che ci condurrà ad un punto panoramico perfetto per poter ammirare il tramonto sulla sottostante Val Rosandra.


PUNTI DI RITROVOORARIOPUNTO MAPS RITROVO
Presso autoservizi Battistuzzi nella zona industriale, via Martiri delle Foibe 11, Scomigo07:10mappa
Conegliano, davanti al parcheggio del Palasport di via Fabio Filzi07:30mappa
Pordenone, presso parcheggio delle piscine08:00mappa
orario indicativo di rientro20:00

Iscrizioni
cell: 3383766978
mail: info@passiesorrisi.it

Al momento dell’iscrizione fornire nome, cognome ed uscita prescelta.
Oppure compila il modulo sottostante

Una piccola anteprima dei luoghi che visiteremo…